Sabato, 01 Ottobre 2016 16:37

Cosa sono le pavimentazioni autolivellanti?

pavimento in resina autollivelante

Il pavimento autolivellante è un rivestimento innovativo, solido e pratico. I pavimenti autolivellanti del produttore italiano APSE, leader del mercato edile grazie alla costante ricerca di soluzioni innovative e il perfezionamento continuo dei prodotti, soddisfano molte delle esigenze nell’ambito delle costruzione moderna. La genuina qualità Made in Italy, confermata dai certificati di conformità, soddisfa appieno le più particolari richieste.

Come è fatto il pavimento autolivellante la nostra azienda.

Il pavimento in resina è costituito da alcuni strati complementari. Tutti insieme creano un rivestimento durevole, robusto e gradevole. Per il primo strato si usa un impregnante di resina epossidica che fa da base per quelli successivi. Il secondo è composto da una miscela di pigmento e riempitivo a grani fini(sabbia). Grazie a essa la posa risulta priva di giunzioni e crepe, e crea un pavimento perfettamente liscio ed uniforme. Il terzo strato di lacca resistente all'usura lega insieme i due precedenti e conferisce al rivestimento una maggiore solidità. Questo tipo di finitura, possiede un'ampia gamma di vantaggi.

In questo modo, otteniamo un rivestimento molto resistente, ecologico e versatile in termini di design che può essere utilizzato in ambienti residenziali, edifici amministrativi e capannoni industriali ecc.

Quali sono gli step per posare un pavimento autolivellante?

  1.  Preparazione del sottofondo. Esso deve essere asciutto, pulito, liscio e senza fughe né crepe. Il pavimento autolivellante non si posa mai sulle superfici porose come il legno. Quindi la base deve essere perfettamente piana. Nel caso dell'applicazione verticale, le pareti devono essere più lisce possibile altrimenti sarà necessario applicare un supporto.
  2. Preparazione delle miscele. I nostri esperti selezionano accuratamente tutte le componenti secondo i vostri requisiti. Sono inclusi: il primo strato di resina polimerica o epossidica, il secondo con i riempitivi e il terzo strato di finitura. Se il pavimento prevede l'inserimento di un disegno o un'immagine tridimensionale, esso si troverà sotto l'ultimo strato trasparente.
  3. Colata di pavimento autolivellante. Siccome le miscele induriscono abbastanza rapidamente bisogna agire in tempi ottimali. L'asciugatura può durare dalle 24 ore ai cinque giorni. In quel periodo l'accesso al locale è vietato.

Cura del pavimento autolivellante con resine epossidiche.

Come realizzare il rivestimento per un pavimento sicuro, pratico, uniforme e veloce senza grandi problemi?  Come rendere lo stile dell'ambiente unico ed elegante? La risposta sta nel pavimento autolivellante che viene realizzato in questo modo: la resina preparata si distribuisce sulla superficie di un certo spessore e si sparge creando uno strato uniforme e monolitico che non richiede ulteriore lavorazione, levigazione o lucidatura. Questo rivestimento in resina si distingue per la particolare resistenza, durevolezza e lo stile unico.

minirazex na mal

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla newsletter, Si può sapere rapidamente tutto sulle migliori offerte e promozioni!...

Domanda on-line

Campi obbligatori
Campi obbligatori
Campi obbligatori Un errore nel indirizzo e-mail
Campi obbligatori